GeForce Experience e Shadowplay

by Matthias Egger on 6 giugno 2015
Guide

La guerra delle schede video non si combatte solo a colpi di Stream Processors e Frequenze, ma anche sul numero dei servizi accessori che vengono forniti insieme all’Hardware.

Da questo punto di vista nVidia esce sicuramente vincitrice sulla concorrente AMD, perché ha sviluppato un software che risulta molto utile per concentrarci più sul giocare e meno nell’avventurarci in file di configurazione e editor di testo!

In questa guida vorrei andarvi ad illustrare brevemente le 2 funzioni principali di GeForce Experience, ovvero il pannello dei giochi e la loro configurazione e la possibilità di registrare video mentre giocate nonché la possibilità che va tanto di moda oggi, di trasmettere le vostre partite su Twitch.

Pannello Giochi

Il primo pannello che si presenta quando aprite il programma, è l’elenco di tutti i giochi compatibili, trovati dal programma nel vostro computer. Per ognuno di questi avete la lista delle opzioni grafiche disponibili, il valore impostato attualmente e a destra il valore consigliato da nVidia. Questo valore non è assolutamente a caso, ma piuttosto a seconda del processore, RAM e scheda video che avete, verrà cambiato per permettervi di avere un’esperienza ottimale del gioco. Senza scatti, blocchi o altri problemi.

Pannello Giochi

Tutte queste opzioni possono essere comunque configurate su vari livelli, in caso non siate soddisfatti della scelta di nVidia.

Molto carina anche la possibilità di vedere vari screen del gioco, con in sovrimpressione tutte le opzioni grafiche e la loro descrizione, in modo da capire dove andremo ad agire con quelle opzioni e valutare noi stessi quali opzioni sacrificare in favore di altre.

Guida A Shadowplay

Questa, se vogliamo, è la caratteristica più interessante. Negli anni passati eravamo sempre abituati a registrare le nostre giocate con programmi esterni che consumavano un sacco di risorse e abbassavano il framerate del nostro gioco.

nVidia ha risolto ciò inserendo un chip di codifica video nelle schede della serie 700 e successive, praticamente regalandoci un vero e proprio DVR. Anticipo subito che registrare con Shadowplay è quasi indolore, non avvertirete praticamente nessun calo di FPS ed è una manna dal cielo perché ha anche una funzione Shadow, ovvero registrerà tutto in un intervallo compreso tra 1 e 20 minuti, lasciando a voi decidere quando salvare questo intervallo di tempo.

Attivazione Shadowplay

Per prima cosa dobbiamo attivare Shadowplay che di base è disattivato su GeForce Experience. Per farlo basta cliccare in alto a destra sul bottone “Shadowplay”.

Attivare Shadowplay

Fatto questo vi basterà premere sul bottone a sinistra nella nuova finestra che appare. Il bottone avrà ora una luce verde

Luce Verde

Modalità di Utilizzo

ShadowPlay può essere utilizzato in quattro modalità diverse: registrazione shadow e manuale, solo shadow, solo manuale e modalità streaming su Twitch. Per scegliere la modalità, basta cliccare il pulsante apposito nella finestra dedicata a ShadowPlay.

Modalità Varie

Modalità Manuale

La modalità classica che vi permette di registrare un video, in cui possiamo decidere noi inizio e la fine dello stesso premendo un tasto. In questa modalità avrete a disposizione due impostazioni ovvero l’impostazione della qualità video e quella della fonte audio.

Nelle impostazioni della qualità video si andranno a scegliere i parametri di codifica della nostra registrazione; saranno disponibili tre preimpostazioni della qualità, ovvero Ridotta (60 fps, 15 mbits, risoluzione in-game), Media (60 fps, 22 mbits, risoluzione in-game), Elevata (60 fps, 50 mbits, risoluzione in-game).

Modalità Manuale

Inoltre sarà disponibile il Setting Personalizzato in cui sceglieremo manualmente:

  1. Risoluzione: Possiamo variare la risoluzione del video, da quella nativa del nostro monitor, oppure abbassarla di vari step indicati
  2. FPS: Possiamo scegliere 30fps oppure 60fps, molto utili per qualche slow motion o più semplicemente per donare maggiore dinamismo e fluidità ai video
  3. Bitrate: Banalmente la qualità della nostra registrazione. Più è alto il valore, meno artefatti vedremo e più sarà grande il file creato
  4. Audio: L’impostazione “Audio” ci farà semplicemente scegliere se registrare l’audio in uscita, l’audio in uscita più il nostro microfono, oppure se non registrare affatto l’audio.

Modalità Shadow

La funzione più interessante, ovvero quella di poter registrare in background tutto quello che succede in gioco  e andare a salvare il tutto quando più ci aggrada senza dover avviare mai manualmente la registrazione. Utilissima per non perdersi momenti divertenti di gioco.

Modalità Shadow

A parte le impostazioni video e quelle audio già citate, vi sarà un’ impostazione chiamata “Durata registrazioni Immagini”, in cui non si farà che impostare quanto sarà registrato nel corso delle vostre partite; si potrà impostare da un minimo di un minuto fino a 20 minuti.

Modalità Twitch

Come avrete già intuito dal nome, questa modalità è dedicata agli streamer di Twitch. Le impostazioni saranno similari a quelle della modalità Manuale, con la differenza che bisognerà prima di tutto fare il login con il nostro account di Twitch, in secondo luogo la qualità video sarà limitata ad una risoluzione tra 240P e 720P e ad un bitrate di minimo 1 Mbit/s ed un massimo di 5 Mbit/s, da scegliere in base all’upload massimo disponibile della vostra connessione.

Modalità Twitch

Modalità Shadow e Manuale 

Non è altro che la modalità Shadow mista alla Manuale, ovvero ShadowPlay registrerà automaticamente gli ultimi minuti di gioco, ma sarà possibile interrompere tutto per registrare manualmente.

Preferenze ShadowPlay

Nelle Preferenze di GeForce Experience, oltre ai settings per quest’ultimo, vi sarà anche la voce dedicata a ShadowPlay; per accedervi basterà cliccare “Preferenze” nella parte alta di Experience e andare alla voce ShadowPlay.

In questo pannello sarà possibile impostare, nei quattro angoli dello schermo, differenti indicatori tra cui: il frame counter (mostra il framerate in tempo reale dei nostri giochi), un indicatore di stato (mostra lo stato registrazione e la sorgente audio scelta) e una finestrella che catturerà il video dalla webcam, utile ai fanatici di Twitch o Youtube.

Opzioni Shadowplay

Nella finestra è presente un setting dedicato al microfono, in cui sarà possibile scegliere se usare il “push to talk” o  se mantenere sempre attivo il microfono. Possiamo decidere poi tutta una serie di combinazione di tasti per avviare le registrazioni, disattivare gli FPS, salvare la registrazione Shadow e tutte le altre elencate qua sotto.

A fondo pagina troviamo due impostazioni in cui potremo scegliere in quale cartella salvare la nostra registrazione ed in quale allocare i file temporanei.

Che ne pensi allora?
YEEEEEEE
33%
BELLERRIMO
17%
SOCCMEL
0%
STICAZZI
0%
AMAREZZA
0%
AMMAZZATI
50%
Licenza Creative Commons